Insilatrici tubolari: la migliore alternativa ai sili metallici per gli agricoltori

Gli stoccatori professionali sono soliti utilizzate per la conservazione di innumerevoli varietà di prodotti agricoli i sili metallici. Questa modalità di stoccaggio fa molta fatica però a diffondersi tra gli agricoltori, prima di tutto perché comporta spese davvero molto ingenti, che gli agricoltori odierni non possono assolutamente permettersi di sostenere. Per fortuna nel corso degli ultimi anni è arrivata un’alternativa più che valida, l’utilizzo cioè delle macchine insilatrici tubolari. Con l’ausilio di queste macchine gli agricoltori hanno infatti la possibilità di stoccare i loro prodotti in appositi sacchi tubolari che prendono il nome di silobag: la macchina realizza l’insilamento tramite gravità e lascia alle sue spalle il sacco pieno, così che sia possibile creare sili orizzontali allineati in modo impeccabile, sfruttando al contempo la massima capacità contenitiva possibile.

L’acquisto di una macchina insilitracie tubolare ha ovviamente un costo, ma sempre nettamente inferiore rispetto al costo di un silo metallico e al costo delle autorizzazioni che necessariamente dovrebbero essere richieste. Inoltre è sempre possibile oggi come oggi risparmiare, sia facendo affidamento su macchinari usati debitamente revisionati, sia scegliendo macchinari nuovi a rate oppure cercando l’azienda che offre il migliore rapporto tra qualità e prezzo tramite la richiesta di un numero davvero elevato di preventivi, che, lo ricordiamo, sono sempre gratuiti e senza alcun tipo di impegno e che possono nella maggior parte dei casi ormai essere richiesti in pochi click appena anche direttamente online.

Riassumendo, l’utilizzo delle macchine insilatrici comporta come vantaggio:

  • Risparmio economico intenso
  • Tempistiche di stoccaggio davvero molto brevi
  • Allineamento impeccabile dei sili orizzontali
  • Possibilità di sfruttare la capacità contenitiva al meglio

C’è però ancora un altro vantaggio che merita assolutamente di essere presi considerazione. Lo stoccaggio in silobag infatti sembrerebbe essere il miglior metodo di conservazione che sia possibile ottenere, in modo particolare per i cereali, ma anche per erbe, polpe, scarti di lavorazioni ortofrutticole e simili. A quanto pare infatti tutti questi prodotti temono in modo davvero intenso l’umidità, un problema quello dell’umidità che con i silobag viene eliminando alla radice in quanto questi il prodotto viene compresso immediatamente e in quanto il sacco viene chiuso in modo ermetico. Così è infatti possibile evitare che si possa creare alcun tipo di fermentazione microbica, garantendo una conservazione impeccabile a lungo nel tempo del prodotto.

Le macchine insilatrici tubolari oggi presenti in commercio sono tutte di alta qualità, performanti e realizzate con materiali che consentono una resistenza a lungo nel tempo. Sono disponibili in tre diverse versioni: in versione trainata, in versione trainata con motore diesel autonomo oppure in versione semovente. La scelta dell’una piuttosto che dell’altra versione dipende prima di tutto dal budget che si ha a disposizione per l’acquisto del macchinario, ma anche dal modo in cui si preferisce lavorare e dallo spazio su cui ci si deve muovere. La scelta finale sta quindi all’agricoltore, ma è molto importante ricordare che è sempre bene chiedere consiglio al distributore su cui si decide di fare affidamento, così che sia possibile venire indirizzati sulle soluzioni più adatte per le proprie specifiche esigenze.

Comments

comments

Leave a Reply