Il mercato della moda è sempre più eco-friendly

Bio, eco-friendly: sono tutte parole che, oggigiorno, si sentono pronunciare e si leggono molto spesso in molti settori del mercato. Dai mobili ai cibi, passando, naturalmente, dal mondo della moda. Il mercato della moda presta sempre più attenzione all’ambiente e questo anche perché gli stessi consumatori lo richiedono. Per questo motivo molti tra i brand di abbigliamento più importanti diventano eco-friendly e dimostrano di avere un occhio di riguardo per la salvaguardia della natura e dell’ambiente circostante. Sebbene si potrebbe trattare di sole promesse, alcuni marchi stanno già dimostrando qualcosa. Ad esempio, il marchio Haikure, presente anche a Pitti Uomo nonostante sia di recente nascita, ha creato dei jeans dotati di un QR Code con il quale si può accedere a internet e conoscere tutta la storia del demin utilizzato per il paio di pantaloni che si è acquistato. In questo modo si potrà toccare con mano il rispetto per la natura del marchio. Anche il brand Ideas è divenuto portavoce di un nuovo messaggio eco-friendly: sono state create delle borse, esteticamente molto attraenti, ricavate dal pvc di veccgi cartelloni appositamente riciclati e cucite con un filo di nylon ottenuto dal riciclo dei paracaduti. Il tutto è prodotto a mano nel più assoluto rispetto della natura. Anche Beyond Skin presenta una collezione di scarpe eco-friendly perché “creulty free”: al posto della tradizionale pelle è stata usata microfibra ecologica che è stata ottenuta dal riciclo di bottiglie di Pet. Plastica riciclata anche per i pantaloni W Ekolab Recycler di Helly Hansen.


Comments

comments

Leave a Reply