Tag Archives: amianto

Rimossi 32.000 mq di amianto da Marghera

32.000 metri quadrati di amianto, per un totale di 480 tonnellate pari a circa 50 autotreni, stanno per essere rimossi dalla vicentina Elite Ambiente (Gruppo Ethan) dalle sei coperture lunghe circa 200 metri che costituiscono il megacapannone della Transped Spa situato in Via della Chimica all’interno del petrolchimico di Porto Marghera. Al posto dell’amianto, il fotovoltaico: sui coperti verranno infatti installati pannelli solari per una produzione di 2 MW di energia elettrica.L’operazione, iniziata in questi giorni, durerà quattro mesi. Attualmente l’azienda è alle prese con la prima fase dell’intervento, ovvero la cantierizzazione del sito, che consiste nell’allestimento delle strutture necessarie all’effettuazione dell’intervento fra cui la messa in sicurezza dell’area e degli edifici.“Si tratta di una fra le più considerevoli operazioni di bonifica amianto effettuate nel Veneto” ha dichiarato l’amministratore delegato di Elite Ambiente e presidente di Gruppo Ethan ing. Antonio Casotto. “Per effettuarla è necessario essere in grado di gestire tutta la filiera che costituisce le fasi relative alla rimozione di questo pericoloso materiale. Si tratta di un know how che ci permette di operare non solo sulla grande copertura di cui questo è un esempio, ma anche sulla singola e piccola copertura di pochi metri quadrati.”Ultimata la cantierizzazione inizierà la rimozione delle coperture, durante la quale l’amianto verrà stoccato presso i magazzini di Elite Ambiente. Terminata anche questa seconda fase, l’amianto verrà trasferito in Germania, sempre a cura dell’azienda, dove sarà smaltito.

Ecoaziende presenta a Terrafutura Arrakis

 

Ecoaziende (www.ecoaziendeblognetwork.it  ), il blog professiossionale dedicato all’ecologia in azienda intesa come risorsa e opportunità di business ha presentato a Terrafutura il video Arrakis.

Ecoaziende è uno dei 17 blog professionali del Network Intraprendere (www.intraprendereblognetwork.it ) , un network informativo dedicato alle imprese. A terrafutura Ecoaziende ha presentato il video Arrakis, di Andrea di Nardo.

Arrakis è un documentario poetico di tributo ai luoghi e alle vittime del progresso industriale italiano.

Vedute di fabbriche abbandonate fanno da sfondo ad una voce trasformata dalla malattia.
E’ la voce di Silvestro Capelli, un ex-operaio della storica Breda Fucine di Sesto San Giovanni.
E’ la particolare voce di un laringectomizzato.
Silvestro nel 1996 ha subito un intervento di laringectomia totale per estirpare un tumore causato dall’ amianto inalato durante gli anni del lavoro in fabbrica.

Come molte altre persone da anni combatte una battaglia sociale e legale.
Da una parte ci sono semplici cittadini, dall’altra ci sono le istituzioni, l’Inail, i sindacati, i dirigenti d’azienda, i partiti politici.

Racconta Silvestro in Arrakis:

Tutti sapevano e nessuno ha parlato. Lo sapevano i sindacati. Lo sapeva la direzione dell’azienda. Lo sapeva l’assessorato alla sanità. Lo sapevano tutti, e non gli operai che c’erano dentro. E così ci hanno condannato a morte, a menomazioni, ma non solamente noi che lavoravamo all’interno della fabbrica. Perché le fabbriche non sono state costruite sotto una campana di vetro […]

Motivi e obiettivi
Arrakis non vuole essere un’inchiesta sul problema amianto, non vuole essere un documentario di archeologia industriale.
Vuole rappresentare invece, secondo criteri più vicini al modo poetico di fare documentario, un tributo a quelle persone che hanno sofferto in nome del progresso e a quei luoghi che sono stati incredibili simboli di quello stesso progresso.

Arrakis è un attestato di esistenza per persone e luoghi dimenticati.
L’obiettivo comunicativo non è informare, ma emozionare.
Suscitare interesse verso problemi di cui molto scarsa è la percezione del pericolo.

Credo che l’abbinamento della voce di Silvestro ai luoghi dell’abbandono industriale italiano sia un atto molto potente e molto simbolico.

Questo documentario non ha intenti commerciali, rappresenta semplicemente l’evoluzione di una tesi di laurea triennale in Linguaggi dei Media.

Arrakis, alla sua prima esperienza internazionale, e’ stato premiato come ‘Miglior Documentario Breve’ al Green Film Festival in Seoul, Korea.

http://arrakis.vh5n1.net